Amazon ML

ML sta per Machine Learning, ne avrete sicuramente sentito parlare e ovviamente Amazon coi suoi Web Services ci ha pensato.

Ecco il nuovo servizio presentato all’ultimo AWS Summit di San Francisco, per rendere facile lo sviluppo di applicazioni smart che utilizzano dati storici per creare modelli predittivi. Questi modelli poi possono essere utilizzati per diverse problematiche, ad esempio l’identificazioni di transazioni fraudolente oppure per sistemi di recommendation.

Come per tutti i servizi offerti dal cloud Amazon, è totalmente scalabile e completamente gestito. Facile da utilizzare, Amazon guida gli utenti attraverso il processo di creazione dei modelli.

Da dove posso caricare i miei dati storici?

Il servizio è integrato con Simple Storage Service (S3), Redshift e RDS, se già utilizzate uno di questi servizi sarà facilissimo utilizzare ML e integrare i dati in vostro possesso.

Che modelli posso utilizzare?

I modelli implementati in ML sono i classici modelli divenuti standard di settore. Come ad esempio modelli di classificazione binaria, multi-class e regressione

Pulizia dei dati in input

Per funzionare un modello deve avere in ingresso dei dati puliti, per risolvere questo problema ML suggerisce quali sono le trasformazioni da applicare ai vostri dati in ingresso; in modo da avere i migliori dati possibili (altre informazioni sulle trasformazioni dei dati le trovate qui: Trasforming data).

Batch o Real Time?

Potete scegliere se elaborare un output batch quindi in una volta sola, oppure tramite le API di lanciare le predizioni del modello in real time.

Pay per use

Ci siamo abituati bene con AWS e anche qua si paga solo per quello che si usa. Pricing al solito un po’ complicato.

  • Data Analysis and Model Building Fees: $ 0,42 per ogni ora
  • Prediction Fees
    • Batch: $ 0.10 per 1,000 predictions, arrotondate ogni 1,000
    • Real time: $ 0.0001 per prediction, arrotondate al penny

Non c’è altro da pagare se non lo storage dei vostri dati, ma visto che sicuramente usate già i servizi di AWS lo state già pagando 😉

Cosa ne pensate?